Il Chūgen

Perché aspettare Natale quando esiste il regalo di metà Luglio?

In Giappone, oltre alle festività nazionali, esistono alcuni eventi (nenjūgyō 年中行事), che arricchiscono tutto l’anno di riti codificati durante i secoli passati. Cogliendo l’occasione di pubblicare un articolo proprio oggi, 15 Luglio, mi sembrava giusto e inevitabile parlare della ricorrenza di questo mese e una tra le più carine (per non dire fruttanti economicamente) in assoluto, ovvero il chūgen 中元 (= metà anno), medesimo termine che designa anche il protagonista stesso di questo evento, ovvero: il regalo, il dono che si porge a metà dell’anno. Continue reading

Advertisements

Un caso di assassinio letterario efferato

I kanshi: versi scritti da poeti giapponesi in cinese

I kanshi di periodo Edo

La letteratura giapponese è vasta: per l’immensa produzione di testi in versi e in prosa; per la grande fruizione di libri da parte di tutti gli strati della popolazione, che fin dalla metà del Seicento conobbe un buon grado di alfabetizzazione e istruzione; per i numerosi generi, che nei secoli si sono affiancati l’uno all’altro, senza mai essere completamente dimenticati dai seguaci delle nuove correnti.

Di conseguenza, per dare un quadro generale della letteratura giapponese, gli studiosi e critici si sono soffermati prevalentemente sugli autori e le opere più rilevanti, che hanno contribuito a dare una chiave di svolta nell’evoluzione.

Eppure ci sono degli scheletri nell’armadio. Sono stati commessi dei delitti efferati.
Continue reading

Il furoshiki: l’arte di avvolgere le cose

Varie tipologie di furoshiki

Spesso, quando si parla del Giappone, ricorre questa immagine stereotipata: “i giapponesi hanno l’innata capacità di rendere ogni gesto quotidiano un’arte”. Forse è solo una mistificazione della cultura nipponica, ritratta in modo esotico dall’Occidente, tuttavia un fondo di verità c’è. Impossibile ignorare quanto alcuni riti e abitudini siano pure esaltazioni estetiche di elementi che, comunemente, non sarebbero degni d’interesse. A tutti verranno in mente la cerimonia del tè o l’ikebana (l’arte di disporre i fiori), ma ciò che si avvicina maggiormente a questo concetto è senza dubbio il furoshiki.
Continue reading