Arubaito (アルバイト): come mantenersi durante il vostro viaggio studio

Durante il vostro soggiorno studio in Giappone, vi renderete conto che le spese sono tante e che un introito mensile potrebbe farvi comodo. La soluzione è trovare un lavoretto part-time, noto come arubaito (アルバイト).

Continue reading

Advertisements

Impacchettare la propria vita

Ci siamo passati tutti noi espatriati prima di partire: il fatidico momento in cui si devono preparare le valigie. Ci avremmo voluto mettere di tutto, poi abbiamo dovuto scegliere l’essenziale, fino a scoprire che anche quello che noi consideravamo il minimo indispensabile superava i limiti di peso determinati dalla compagnia aerea. Continue reading

Spiegare il Giappone

Spiegare un Paese, raccontare come ci si vive, le esperienze che si possono fare, le persone che hai incontrato o nelle quali ti potresti imbattere, è un compito estenuante e complesso. Soprattutto se il tuo interlocutore non conosce una virgola degli aspetti storici, geografici, culturali, sociali, e linguistici del Paese oggetto del discorso. Spiegare un Paese a chi non lo conosce e che non ha idee su di esso può essere un lavoro lungo ma relativamente facile, come imprimere delle parole con l’inchiostro nero di una penna su un foglio bianco. Ben più difficile è trovarsi a correggere una pagina già scritta (soprattutto se il suo autore non accetta critiche). Continue reading

Quando si torna dal Giappone

Tornare nella propria madrepatria dopo sei mesi o più passati all’Estero è un’esperienza straniante. Per quanto mi riguarda è stato più facile abituarmi a vivere a Tokyo che ritornare per un breve periodo nel mio Paese. Non saprei spiegare il motivo: è una sensazione, uno stato d’animo e mentale. Sei nel tuo Paese, nella tua città natale, tra parenti, amici e persone che conosci da tanto (o da sempre). Tutto è così familiare. Sei felice ma allo stesso tempo senti che qualcosa non torna, che qualcosa manca. Continue reading

Visto studentesco per il Giappone

Gli accordi internazionali tra Italia e Giappone prevedono che

i cittadini italiani che si recano in Giappone per motivi turistici, commerciali, per partecipare a conferenze, visita a parenti o amici etc., per un periodo non superiore ai 90 giorni, non necessitano di alcun visto sul passaporto […].
Per i soggiorni superiori ai tre mesi il visto è obbligatorio per tutti.

Consolato Generale del Giappone a Milano (link)

Se avete deciso di partire per il Giappone per un periodo di studio superiore ai tre mesi e volete avere un’idea sulla burocrazia che vi aspetterà, questo articolo fa per voi.

Innanzitutto un’avvertenza non da poco: la procedura burocratica per ottenere il visto studentesco dura circa 6 mesi, perciò calcolate bene le tempistiche (es. se volete iniziare i corsi ad aprile, dovete incominciare le pratiche con la scuola già a ottobre dell’anno precedente)!!! Continue reading