Hiroshima Low-cost, estate 2016

Per caso avete mai letto il famoso libro intitolato “Milano low cost”? So benissimo che ormai è già passato tanto tempo dalla sua pubblicazione, ma oggi mi permetto di parlare dello stesso argomento, solo che io mi concentrerò sulla mia città, Hiroshima.

Ho notato che i turisti che giungono qui sembrano non essere informati bene su come godersi al meglio (anche economicamente parlando) un soggiorno “hiroshimano”. Qui di seguito vorrei darvi alcuni consigli a questo proposito.

Daiso – Hyakkin, versione giapponese del negozio “a tutto 1 euro”

1.jpgDaiso è l’azienda originaria di Hiroshima che gestisce la catena famosissima nel settore degli 100 yen shop (ossia i negozi a tutto 1 euro, circa). Vi permette di spendere molto meno pur acquistando tantissimi prodotti a buon mercato (anche se il cambio corrente non è proprio positivo nei vostri confronti).

La fermata del tram “Hondori”, una delle principali e centralissima, è a 3 minuti a piedi dal negozio del Daiso. Una volta scesi dal tram, dovete recarvi verso il “A-bomb Dome” e lo troverete subito. La struttura è molto grande e ha ben sei piani che dovrete fare tutti a piedi visto che non è consentito l’utilizzo dell’ascensore. Però vi posso garantire che ne vale veramente la pena!

I prodotti in vendita, a partire da piccole bottigliette di tè giapponese e “wet tissue”, li troverete al prezzo fisso di 100 yen, esclusa però l’IVA dell’8% (perciò troverete i prodotti a 108 yen).

UNIQLO, famosissima catena dove poter acquisire vestiario low-cost

2.jpgUna delle catene giapponesi che si trovano in Francia e non in Italia è l’UNIQLO, marca famosa soprattutto per il low-price del vestiario.

Quando abitavo ancora a Milano, in zona 1 (aggiungo subito, orgogliosamente) ho sempre sperato che un giorno o l’altro venisse aperto il primo negozio dell’UNIQLO anche in Italia. Ma così non è stato. Perciò, se venite qui in Giappone, troverete sicuramente questa filiale. Anche a Hiroshima, ovviamente, potrete trovare alcuni di questi negozi dove tutto lo staff vi accoglierà sorridendo. Da loro potrete trovare tantissimi prodotti vestiari a partire da 1.000 yen, come biancheria intima che risulta comoda e vi farà sentire tranquilli anche se sudate tanto, soprattutto in estate.

Alcuni di voi mi potranno dire: “Ma simile a questo genere abbiamo l’OVS, sai?” Lo so. Ma fate attenzione. Presso una filiale dell’UNIQLO si trovano anche (occasionalmente però) delle magliette con disegni giapponesi, che si ispirano per esempio al Kabuki o altre attività tradizionali giapponesi, che vi costeranno all’incirca 2.500-3.000 yen.

Onigiri a prezzo ridotto occasionalmente

3.jpgForse sapete benissimo che in Giappone ci sono tante catene di “Conbini”, termine abbreviato dall’inglese che si riferisce al convenience stores. Fra questi negozi spicca il Seven-Eleven dove ogni tanto si trovano gli onigiri a 100 yen, inclusa l’IVA dell’8% (alcuni però arrivano anche a 150 yen). Di solito il prezzo dell’onigiri varia da 120 yen a 250 yen, a seconda del contenuto dello stesso.4.jpg

Questo sconto lo trovate periodicamente, circa una volta ogni due mesi, a volte anche ogni mese. Il periodo dei “saldi” vi viene segnalato da un cartello come quello in foto. Una delle filiali del Seven-Eleven si trova proprio accanto al Parco della Pace, a sud-est del A-Bomb Dome. Lì ovviamente troverete qualsiasi cosa, come ombrelli e birra giapponese.

Meipu-Loop, rete d’autobus turistica

La rete che si chiama Meipu-Loop vi offre un’ottima possibilità per spostarvi facilmente all’interno di Hiroshima e accetta il Japan Rail Pass. Collega diversi luoghi turistici come l’A-bomb Dome, lo Syukkei-En (giardino in stile tradizionale giapponese), e il Manga-Toshokan (la libreria comunale dedicata esclusivamente ai manga), e non solo. La tariffa è 200 yen per un percorso.5.jpg

L’autobus della rete è rosso in modo che si distingua dalle altre linee degli autobus. Saliti a bordo, attraverso un annuncio in inglese vi saranno offerte informazioni sulla fermata successiva.

Okonomiyaki

Hiroshima è una città piena di cibi e piatti locali di vari tipi. Ma prima di tutti, c’è l’okonomiyaki. Di cosa si tratta? Non è altro che una sorta di omelette farcita con lattuga tagliata à la julienne e soba (spaghettini giapponesi fatti di farina di grano saraceno, ingrediente che distingue l’okonomiyaki di Hiroshima da quello di Osaka, che invece non contiene soba).

Questo piatto vi costa di solito sui 500 yen a testa. Tenete conto però che in alcuni locali possono chiedere anche 1.000 yen.

Ci sono tantissimi locali qui e la forma e il sapore dei vari okonomiyaki si diversificano da ristorante a ristorante. In base alle mie esperienze, il sapore riflette la personalità di chi lo prepara e cucina.

Per il momento mi fermo qui, anche se potrei tranquillamente andare avanti con diverse altre informazioni a riguardo.

Spero che questo articolo vi aiuti quando sarete qui a Hiroshima a spendere un po’ di meno di quanto avreste immaginato prima del viaggio.

Buon proseguimento di ferie a tutti!

Ken

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s