5 motivi per visitare il tempio buddista di Mitaki, a Hiroshima

Mi chiedo spesso come mai la gente, quando si parla della mia città natale, la collega di solito alla tragica storia del bombardamento atomico, atto disumano, da parte degli americani alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Hiroshima. Nonostante siamo nel 2016, l’immagine che si ha spesso di questa città è legata a quella drammatica vicenda. Secondo me, bisogna iniziare a vedere qualcosa di nuovo di Hiroshima, oltre alla sua ben nota storia.

Per questo motivo, vi presento questo articolo che vi illustrerà come Hiroshima abbia più cose da offrire di quante possiate immaginare. Con questo articolo, inizia la mia nuova rubrica dedicata alla mia città natale. Il tema di oggi è il Mitaki-dera, tempio buddista di Mitaki, ubicato ad est dell’omonima città.

#1_8magKEN.jpgLuogo segreto

Uno dei piaceri di un viaggio è quello di scoprire qualcosa di sconosciuto, un luogo segreto, nel posto che stiamo visitando. Il tempio di Mitaki si trova in un luogo appartato della città, sulle pendici del Monte Mitaki che è situato proprio a ovest di Hiroshima. Nei suoi dintorni, oltre alla zona residenziale, si trova uno dei cimiteri buddisti comunali. È un quartiere tranquillo immerso nella natura con il bosco che vi abbraccia affettuosamente, sia visibilmente che atmosfericamente.

Buddismo

La sua costruzione risale al 809 sotto la guida di uno dei sacerdoti buddisti storicamente più noti, Kobo-Daichi, che viveva come i monaci praticanti che seguivano la norma del buddismo. Infatti, si dice che in passato i monaci si mettevano, secondo la giusta postura, sotto la cascata per allenarsi sia fisicamente che spiritualmente. Di cascate, in realtà, se ne trovano in totale tre, fatto dal quale deriva appunto il nome di Mitaki, che letteralmente significa “Tre (Mi) Cascate (Taki)”. Insomma, nell’aria si percepisce subito un’atmosfera sacra e austera della quale avevano sicuramente bisogno i monaci di allora.

Scintoismo

Anche se si tratta di un tempio appartenente al buddismo Shingon, esso ospita anche degli altari in stile scintoista. Uno di questi indizi si concretizza nell’altare di Kameiwa-Gongen. La parola “Gongen” indica una presenza divina appartenente alla vasta schiera di dei del Giappone. Infatti, nello Scintoismo, diversamente dal Cristianesimo, si crede che ogni elemento della natura ospiti una divinità. In questo caso, la roccia a forma di statua dei sacerdoti assume il ruolo divino che ci protegge da ogni forma di sfortuna. A sinistra dell’altare, c’è un cartello che dice che si può ottenere un effetto migliore se si prega la divinità offrendogli del sakè.

#2_8magKEN.jpgPatrimonio

Nel perimetro di questo tempio, inoltre, troverete il Taho-To, cioè una struttura a diversi piani tipica del buddismo Shingon. Si tratta di uno dei Taho-To più importanti del Giappone perché contiene la statua lignea di Buddha che è a sua volta patrimonio nazionale. La si può vedere solo a novembre, quando la porta del Taho-To del tempio viene aperta ai visitatori appassionati d’arte.

Veduta dall’alto

Il monte che ospita questo tempio e il suo complesso, vi dà anche la possibilità di vedere la città di Hiroshima dall’alto. Infatti, impiegando tre quarti d’ora a piedi, potrete arrivare in cima al monte dove vi godrete il panorama dalla foce al delta di Hiroshima. All’ingresso del tempio, troverete la mappa dello zona che vi indicherà come raggiungere il belvedere.#2_8magKEN.jpg

Avete capito quali sono gli altri valori e pregi aggiunti di Hiroshima?

Volete sapere come raggiungere Mitaki e le sue bellezze?

Bene. Dalla stazione centrale, Hiroshima-Eki, prendete il treno JR, in direzione KABE, e scendete alla stazione di Mitaki. Da lì, proseguite a piedi per circa 5 minuti lungo la salita verso il tempio Mitaki. Superate il capolinea dell’autobus 22, salite ancora un po’ fin quando non vi troverete davanti all’ingresso dell’area del tempio buddista.

Prima di imboccare il sentiero per la visita, è bene soffermarsi davanti a questo “pseudo-sarcofago” dentro il quale, in realtà, va messa una piccola offerta al tempio.#4_8magKEN.jpg

Nel prossimo articolo, vi illustrerò come funzionano il tram e l’autobus per fare un giro turistico a Hiroshima offrendovi delle informazioni utili e vantaggiose.

Ken

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s