標準語(hyoujungo) versus 共通語(kyoutsuugo): giapponese normale e giapponese comune

Breve cenno storico: nel periodo Edo, con il dominio di questa città (odierna Tokyo) sul Giappone, fu imposto come “giapponese normale” il dialetto parlato nel Kanto. Desu, masu, e così via (il linguaggio usato dalle geisha). Questo è, per così dire, il giapponese standard, corretto. Ma, quando si tratta di esprimersi con naturalezza, di fatto la gente fa ricorso al “kyoutsuugo”, ovvero quella lingua le cui parole non sono imposte da nessuno ma escono spontanee, che tra l’altro deriva di fatto da fraintendimenti del giapponese parlato a Edo da parte dei samurai provenienti da altre regioni.

1
Hyoujungo Vs Kyoutsuugo

Per esempio: nel giapponese standard come copula si usa desu, ma ve ne sono diverse varianti a seconda della regione. Così a 山口(Yamaguchi), prefettura all’estremità sud dell’isola Honshu, si dice comunemente であります(de arimasu), per cui potrete sentire dire その通りであります(sono touri de arimasu, è così) anziché その通りです(sono toori desu). Idem per l’espressioneおいこら (oi kora), che non si usa quando solo si è arrabbiati, ma, nel dialetto di Kagoshima, nel sud del Kyushu, è un’esclamazione usata per attirare l’attenzione di qualcuno, per esempio nella frase: おいこら!お財布落としましたよ(oi kora! O saifu otoshimashitayo). Insomma, vi sono numerose espressioni nate dai dialetti e diffusesi poi nel kyoutsuugo, che rendono la lingua giapponese molto più amichevole e tutt’altro che fredda.

Un po’ come in italiano, benché molte parole derivino dal dialetto fiorentino, si trova traccia indelebile nella lingua comune di vocaboli appartenenti ad altri dialetti (un esempio? “Bocciare” è una parola di origine piemontese, che ha preso decisamente più piede rispetto al toscano “schiacciare”).

Mettere a nudo i propri sentimenti schiettamente, è difficile anche per i giapponesi. Ma, parafrasando le parole di Haruko sensei, l’unico modo per farlo è trovare da sé le parole. Nel caso specifico, Luca deve dichiararsi “all’italiana”.

Ecco dunque le parole che Luca rivolge a Miki:

とても胸が痛いよ!苦しいよ!(totemo mune ga itaiyo! Kuroshiiyo!) Ho il cuore lacerato! Sto soffrendo!

僕は本気と書いてマジです。(boku ha honkito

kaite maji desu) Sono veramente serio quando scrivo.

美貴に会うために生まれてきたサダメ(Miki ni autameni umaretekita sadame) È stato il destino a farci incontrare!

美貴は僕の宇宙輝く星 (Miki ha boku no sora kagaku hoshi) Sei la stella che brilla nel mio cielo (il kanji che Luca pronuncia sora in realtà si legge uchuu, universo)

僕は美貴の太陽 8boku ha Miki no taiyou) Io, sono il tuo raggio di sole

美貴をずっと暖かいを照らす (Miki wo zutto atatakai wo terasu) Ti riscalderò sempre con la mia luce

どうかツンだけじゃないよ デレを見せて(douka tsun dakejanaiyo dere wo misete) non essere così fredda, mostrami come sei quando ti lasci andare!

IO TI AMO!

わずかでいい僕に愛をください (wazuka de ii boku ni ai wo kudasai) Ti prego, amami almeno un po’ anche tu!

Detto questo, la risposta di Miki-san sarà quasi completamente in dialetto, per cui non è per farvi stare sulle spine, ma solo per non appesantire troppo questo articolo, che la rimando al prossimo.

Se la vicenda vi appassiona, condividetelo numerosi e soprattutto fatecelo sapere nei commenti!

Alla prossima

Enrica

Advertisements

2 thoughts on “標準語(hyoujungo) versus 共通語(kyoutsuugo): giapponese normale e giapponese comune”

  1. Ciao!^^
    Grazie per averci scritto.
    Scusami, ma mi sono accorta solo ora del tuo commento (di solito mi mandano un’email di notifica, ma non mi è arrivato nulla).
    Grazie per le correzioni e le indicazioni. Provvediamo subito a correggere.
    Ah, non è nel mio stile cancellare messaggi altrui (a meno che non siano offensivi verso terzi, ovviamente).

    A presto,
    Chiara

    Like

  2. Ciao!

    Davvero un bel sito quello che avete qui ^__^ Sia per l’aspetto e i contenuti, ma anche nella forma: un’idea coraggiosa quella di lanciarvi con un sito praticamente bilingue, complimenti!

    Mi sono fermato qui perché ho visto l’immagine di nihonjin shiranai nihongo e non ho potuto farne a meno.
    Solo un paio di appunti per tanto slancio appassionato…

    La traduzione di 僕は本気と書いてマジです。ha un problema.
    Si riferisce al fatto che su honki mette il furigana “maji”.
    L’idea è Riguardo a me, sono “maji” ma scrivendo “honki”
    Non è diverso da quanto scritto per uchuu/sora. L’idea è che dici semplicemente “maji”, da majime, cioè “serio”, ma scrivi i kanji di honki perché vuoi trasmetterle che i tuoi sentimenti sono reali, non la lascerai dopo poco tempo. Il guaio è che una decente traduzione è un incubo:
    “Dico di esser serio, perché ti amo sul serio.” una cosa così…?
    p.s. sono toori è eccezione, allunga con la o.
    p.p.s. se vuoi correggere e cancellare parte del messaggio, non me ne avrò a male 😉

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s