Il dolce suono dei treni

Quando la musica diventa indispensabile per viaggiare

Immagine promozionale delle Hassha Melody

Magari i cari lettori di ITAPPON penseranno che io sia ripetitivo o scontato, riproponendo un argomento già in parte trattato nell’articolo sulla mobilità in metropolitana (“A Tōkyō, muoviti con una “anguria”!!!”). Tuttavia in Giappone i mezzi pubblici sono parte integrante della vita quotidiana di quasi tutti e perciò, è inevitabile parlarne dettagliatamente e a più riprese.

Oggi vorrei svelare un trucchetto che utilizzano i nipponici per ricordare i nomi delle stazioni e riconoscere le numerose fermate l’una dall’altra in maniera semplice e divertente. Sembra impossibile? Beh, forse non conoscete ancora le Hatsu Melo!

Gadget

Questo nome deriva dall’abbreviazione di hassha merodi (発車メロディ), le “melodie dei treni in partenza”, ovvero quelle musichette che si posso udire nella metro della linea Yamanote di Tōkyō. Originariamente la loro funzione era quella di sostituire le vecchie campanelle, dal rumore assai fastidioso per i passeggeri, con suoni più dolci e rilassanti. Col tempo, però, è emersa anche la loro fondamentale funzione pratica: diverse una dall’altra, queste bellissime melodie permettono alle persone a bordo di riconoscere la fermata senza leggere nemmeno un nome né seguire le indicazioni della voce computerizzata, facilitando così i bambini e i turisti stranieri che spesso si trovano in difficoltà ad orientarsi. Inoltre, l’orecchiabilità delle melodie favorisce la memorizzazione, perché durante il viaggio, a forza di sentirle riecheggiare in successione, impari inevitabilmente anche l’ordine delle stazioni.
Il successo delle Hatsu Melo è visibile nell’abbondanza di gadget e di persone che si cimentano a riprodurle con i propri strumenti musicali. Forse un po’ il segreto risiede nel fatto che qualche volta ricordino i jingle di anime e video giochi. In ogni caso, se vi trovaste a Tōkyō a usare spesso la metropolitana, vi conviene portarvi avanti e imparare anche voi le hassha merodi!!

Per ascoltarle, basta guardare il seguente video di Youtube: stazione per stazione, da Ikebukuro 池袋 in direzione Mejiro 目白, si potranno udire tutte musichette accompagnate dal nome della stazione sia in kanji sia in caratteri latini.

Che altro dire? Buon viaggio! Anzi, buon ascolto!

Teo

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s